IL GREZZO

Il grezzo sito n

IL GREZZO

Category:

Descrizione breve:

Questo salume viene realizzato dal capocollo fresco del maiale, con l’aggiunta di una piccola percentuale di pancetta. Insaccato in un budello naturale e stufato circa 10 giorni. La stagionatura è più breve di un salame classico, perché va consumato abbastanza morbido.

Disponibilità:

In magazzino

Compara

Potrebbe interessarti

JERKY

Prodotto particolarmente interessante, realizzato con la parte magra della lombata del maiale, ripulito perfettamente da ogni sua parte grassa. Si ottengono delle striscioline più o meno lunge che vengono salate e aggiunte di spezie, aromi naturali e lasciate riposare per 4/5 giorni. Dopodiché, vengono infilzate e messe ad asciugare in un ambiente adatto. La grossa difficoltà di questo singolare salume è la “giusta” maturazione, che è molto vincolata ai periodi stagionali, con discrete differenze tra estate e inverno. Un gusto unico, molto speziato e con una decisa impronta di pepe.

SALAME AL VINO ROSSO

Anche in questo caso, la parte di carne utilizzata è quella del prosciutto, completamente macinato insieme ad un po’ dio pancetta magra. Dopodiché si spezia un pochino di più rispetto al classico Toscano e poi il tutto si impasta insieme alle spezie e al vino rosso, rigorosamente toscano. Poi viene insaccato in calibri piccoli (le pezzature non vanno ltre i 300/350 gr per il prodotto finito) e messo a stagionare per circa 40 giorni. Presenta spiccati profumi, avvolgenti, accompagnati da piacevoli sentori di vino, che impreziosiscono il boccone.

LARDO

/Kg

Proviene dalla classica pezzatura che si trova sotto la pancetta. Viene messo sotto sale e spezie e rimane sotto questa miscela per tutto il tempo necessario alla breve stagionatura, che dura all’incirca 30 giorni e si protae fino ad un mese e mezzo.

GROPPONE

E’ la parte del maiale dalla quale vengono ricavate le bistecche, che in questo caso vengono disossate e lasciate attaccate alla parte del lardo. Molto particolare e difficile la salatura di un prodotto di questo tipo perché va fatto arrivare il giusto sale al lardo senza però far venire troppo salata la parte magra. Dopo la salatura, affina per circa due mesi, due mesi e mezzo.

X